Matteo Rimi

Umanista per studi e per indole, santiario per professione, Matteo Rimi scrive per necessità, per fissare su carta i suoi pensieri raminghi che sembrano vagare in un limbo tra il suo io contingente ed un io sognatore, perso chissà dove. La sua è una poesia schietta e diretta, dove le parole, non più viziate dal fluire mediatico moderno, riacquistano significato e potenza, tendendo univocamente e definitivamente al Messaggio.